Due varesini relatori al Simposio di Implantologia a Riccione


Si è svolto alla fine di ottobre l’importante evento culturale biennale che ha riunito numerosi esperti d’implantologia ed estetica dentale per una tre giorni ricca di attività e conferme.

Tra i relatori dell’evento anche due varesini i dottori Maurizio ed Alberto Ciatt, padre e figlio che da anni si occupano di implantologia dentale ed in particolare del protocollo All-on-4® per le riabilitazioni totali fisse dei pazienti che hanno perso o stanno perdendo completamente i denti.

Per il dottor Maurizio Ciatti è la quarta partecipazione a questo evento in qualità di relatore, durante la sua master class gli argomenti che ha approfondito e discusso con i colleghi sono stati, oltre alle novità sul protocollo All-on-4®, gli aspetti comunicativi molto importanti per i pazienti che devono effettuare una riabilitazione totale e l’importanza della “qualità” in odontoiatria, oggi da alcuni sottovalutata. La generalizzazione verso cui si è spinti porta a dire che sia tutto uguale, ma così non è e le differenze ci sono e si vedono soprattutto nel tempo.

Il dr. Alberto Ciatti per la prima volta relatore a questo evento è intervenuto all’interno di una sessione dedicata ai giovani clinici emergenti, in cui ha presentato un caso molto interessante di riabilitazione completa inferiore e superiore a carico immediato, secondo il protocollo del prof. Paulo Malò.

Al congresso tra i relatori più famosi a livello internazionale spiccava il prof. Paulo Malò, mentore e maestro dei dottori Ciatti, ideatore e sviluppatore del protocollo All-on-4®, che ha mostrato le ultime innovazioni di questo protocollo e le sue evoluzioni, confermandone i buoni risultati se applicato correttamente. In particolare, ha presentato gli ultimi aggiornamenti riguardo gli impianti zigomatici di nuova generazione da lui progettati ed utilizzati che a breve saranno disponibili ai clinici di tutto il mondo. Questa metodica permette di ridare denti fissi nell’arcata superiore, anche in quei casi con assoluto riassorbimento osseo e che prima non potevano essere trattati.

Questa nuova tecnologia però è già accessibile, come ha spiegato il dr. Maurizio Ciatti, infatti ci sono già stati pazienti “varesini” che hanno potuto tornare a sorridere grazie alla collaborazione del dr. Ciatti con il prof. Paulo Malò e la clinica di Lisbona. Gli altri argomenti del congresso hanno riguardato la chirurgia computer guidata, pratica già in uso da diversi anni ma che, grazie all’innovazione, si è semplificata e può essere utilizzata con più semplicità, permettendo una più attenta valutazione e progettazione pre-operatoria per un risultato protesico ed estetico migliore oltre che ad una minore invasività per il paziente.


0 visualizzazioni