Impianti dentali, come farli durare più a lungo

Aggiornato il: feb 12

Come la batteria e il motore di una macchina, anche gli impianti dentali hanno bisogno di cura e manutenzione.

"Quanto dura un impianto dentale?". Quante volte mi sono sentito rivolgere questa domanda dai miei pazienti. Certo, è una domanda legittima, ma a guardare bene mal posta, certamente figlia di una "sottocultura" che ha fatto della salute una merce qualsiasi. Lo vediamo quotidianamente nelle insegne pubblicitarie dei Centri dentali low-cost che paragonano gli impianti dentali ad un bene da acquistare al miglior prezzo. In realtà, l'implantologia è qualcosa di diverso, riguarda un atto medico che può essere eseguito soltanto a certe condizioni, e soprattutto solo con il coinvolgimento attivo del paziente.


I compiti dell'odontoiatra


Prima di sottoporre un paziente ad un intervento di implantologia, è bene che l'odontoiatra ne studi con attenzione la storia clinica e individui la miglior soluzione.

Lo specialista dovrà eseguire l'intervento rispettando le condizioni di sterilità del campo operatorio, evitando di contaminare la superficie dell'impianto con la saliva, ma anche valutando correttamente la qualità dell'osso e il carico a cui dovrà essere sottoposto, evitando altresì di surriscaldare l'osso nell'atto dell'innesto. Nel 95% dei casi, un impianto di qualità ben posizionato dura per un tempo medio di 10/15 anni (Torabinejad et al., J Endod 2015; Setzer & Kim, J Dent Res 2014; Lang et al., COIR 2012), ma molto dipende dalla cura che il paziente avrà di questo manufatto.

I compiti del paziente


Riguardano innanzitutto gli stili di vita (il fumo è il nemico principale degli impianti) e l'igiene quotidiana che deve essere assidua, nonché le sedute periodiche di igiene professionale presso lo studio odontoiatrico che non possono mancare. Il paziente deve essere consapevole che l'impianto è un surrogato del dente naturale e come tale richiede una particolare cura.





L'esperienza di Virginia


Virginia è una paziente dello Studio Dentistico Ciatti. Nel 2008 si è sottoposta a un intervento di All-on-4, una particolare tecnica di riabilitazione implanto-protesica che consente di ripristinare il sorriso in una sola seduta. Dopo oltre dieci anni, come mostra soddisfatta in questo video, il suo sorriso è più bello che mai! Merito di Virginia che ha saputo prendersi cura di sé, ma anche del protocollo originale di Paulo Malo che pratichiamo da sempre nel nostro Studio, l'unico in grado di assicurare un successo terapeutico a lungo termine


L'importanza dei controlli periodici


Sottoporsi ai controlli, mediamente ogni tre mesi, assicura lunga vita all'impianto, preservando il paziente anche dal rischio di incorrere nella perimplantite, una patologia che nei casi più gravi può mettere a rischio la sopravvivenza dell'impianto. La buona notizie è che seguendo tutte queste indicazioni la vita media di un impianto si può allungare, anche di molto, come suggerisce l'esperienza clinica: ecco cosa rispondo ai miei pazienti quando mi chiedono, preoccupati: "Ma un impianto, è per sempre?".

0 visualizzazioni